Cultivar in collezione











MORAIOLO

SINONIMI
Ruzzolino, Morinello, Morellino, Morello, Oriolo, Corniolo, Cimignolo, Fosco, Nostrale, Assisano, Anerina, Bucino, Carboncella, Migno, Morella, Morichiello, Morina, Muragliola, Neraiolo, Nerella, Nerina, Neriolo, Ogliolo, Oliva nera, Oliva tonda, Petrosello, Tondello, Tondolina, Tondorina.

ORIGINE, DIFFUSIONE, IMPORTANZA
Cultivar toscana di larga diffusione in Italia e negli altri Paesi del Mediterraneo (4).
L'impiego del "Moraiolo" e' legato all'elevata resa in olio delle drupe ed alle particolari capacita' produttive.
Dotato di elevata rusticita', e' assai lento a rimarginare i tagli della potatura, ma e' apprezzato per la resistenza ai venti anche salsi.
E' molto sensibile al cicloconio, fumaggine e basse temperature (1, 2, 3, 7, 8).

CARATTERISTICHE AGRONOMICHE
Autosterile. Buoni impollinatori sono risultati: "Rosino", "Pendolino", "Lazzero", "Morchiaio", "Razzaio", "Maremmano", "Americano" (1, 2, 3, 6, 8).
Poco efficaci sono risultati invece: "Leccino", "Razzo", "Grossolana", "Gremignolo di Guasticce" e "Gremignolo di Bolgheri" (8).
I fiori con ovario abortito non superano in genere il 25% (2, 5, 6, 8).
La fioritura e' piuttosto intermedia (8).
La maturazione delle olive e' di media precocita' (1, 3, 7).
L'olio e' apprezzato anche per i contenuti elevati di squalene.

ALBERO
VIGORIA: media
PORTAMENTO: tendenzialmente assurgente
CHIOMA: non molto espansa e mediamente folta

FOGLIA ADULTA
FORMA: ellittico-lanceolata regolare
CURVATURA: piana o leggermente iponastica
SUPERFICIE: piatta o leggermente tegente
DIMENSIONE: medio-piccola
ANGOLO APICALE: aperto
ANGOLO BASALE: mediamente aperto
POSIZIONE LARGHEZZA MAX: centrale
COLORE PAGINA SUPERIORE: verde-grigio
COLORE PAGINA INFERIORE: grigio argenteo

DATI BIOMETRICI MEDI:
LUNGHEZZA mm: 55.23 (8)
LARGHEZZA mm: 13.32 (8)
RAPPORTO LUNGH./LARGH.: 4.26 (8)

INFIORESCENZA
STRUTTURA: corta e compatta
FORMA: paniculata espiciforme
LUNGHEZZA MEDIA mm: 25 (8)
NUMERO MEDIO FIORI: 15-16 (8)
NOTE: fiori di media grandezza (corolla di 7 mm di diametro) (8).

FRUTTO
COLORE ALLA RACCOLTA: nero violaceo
INVAIATURA: media e graduale
FORMA: ellissoidale breve o sferoidale
SIMMETRIA: leggermente asimmetrico
POSIZIONE DIAMETRO MAX: centrale o apicale
DIMENSIONE: media
APICE: arrotondato
BASE: arrotondata ed appiattita a livello della cavita' peduncolare
CAVITA' PEDUNCOLARE: circolare, piccola e mediamente profonda
EPICARPO: pruinoso punteggiato da numerose e piccole lenticelle

DATI BIOMETRICI MEDI:
PESO 100 DRUPE (g): 265 (8)
DIAMETRO POLARE mm: 16.62 (8)
DIAMETRO TRASVERSALE mm: 13.65 (8)
RAPPORTO DIAMETRICO: 1.24 (8)

ENDOCARPO
FORMA: ovoidale
SIMMETRIA: leggermente asimmetrico
DIMENSIONE: medio-piccola
POSIZIONE DIAMETRO MAX: centrale
SUPERFICIE: rugosa
SOLCHI FIBROVASCOLARI: mediamente numerosi
ANDAMENTO SOLCHI FIBROVASCOLARI: longitudinale irregolare
PROFONDITA' SOLCHI FIBROVASCOLARI: media
FORMA DELLA BASE: piuttosto arrotondata
FORMA DELL'APICE: arrotondata
TERMINAZIONE DELL'APICE: rostro pronunciato

DATI BIOMETRICI MEDI:
PESO 100 NOCCIOLI (g): 34 (8)
DIAMETRO POLARE mm: 13.75 (8)
DIAMETRO TRASVERSALE mm: 7.52 (8)
RAPPORTO DIAMETRICO: 1.83 (8)

BIBLIOGRAFIA

1. Baldini E. (1953). - Contributo allo studio delle razze di olivo coltivate in Toscana.
I. Indagini condotte in provincia di Firenze. Ann. Sper. Agr., 7:1675-1700.

2. Baldini E. (1956). - Contributo allo studio delle cultivar toscane di olivo.
III. Indagini condotte in provincia di Pistoia. Ann. Sper. Agr., 10:1-52.

3. Basso M. (1958). - Contributo allo studio delle cultivar toscane di olivo.
Indagini eseguite nella provincia di Pisa.
Le cultivar coltivate sui monti pisani. Ann. Sper. Agr., 12:14-54.

4. Hartmann H.T., Papaioannou P. (1951). - Olive varieties in California. California Agriculturae, 3: 5-7.

5. Magherini R. (1971). - Osservazioni sull'aborto dell'ovario
nell'olivo. Agricoltura Italiana, 71, 5:291-301.

6. Morettini A. (1950). - Olivicoltura. Ed. REDA, Roma.

7. Morettini A. (1972). - Olivicoltura. Ed. REDA, Roma.

8. Scaramuzzi F., Cancellieri M.B. (1954). - Contributo allo
studio delle razze di olivo coltivate in Toscana.
Indagini condotte in provincia di Livorno e nella valle del Cecina.
I e II parte. Ann. Sper. Agr., 9:1-120.


*) Rilievi condotti presso Azienda S. Paolina, Follonica (GR)