Cultivar in collezione









ROSSELLINO CERRETANO

SINONIMI
Rossellino di Cerreto Guidi

ORIGINE, DIFFUSIONE, IMPORTANZA
La denominazione della cultivar e' legata alla zona di origine: Cerreto Guidi (FI) (2), (3).
La diffusione ha interessato in modo limitato il territorio tra le province di Firenze e Pistoia.
E' cultivar da olio con vegetazione caratteristica, piu' vigorosa del "Rossellino".
Buona e' la tolleranza a freddo (gelata '85), alla rogna ed alle energiche potature.
E' stata segnalata una discreta sensibilita' al cicloconio (3).

CARATTERISTICHE AGRONOMICHE
Autosterile (1). L'aborto dell'ovario colpisce un elevato numero di fiori (30-35%) (2, 3).
La fioritura avviene in epoca intermedia.
La fruttificazione e' alternante e non molto elevata.
La maturazione, medio-precoce, e' piuttosto contemporanea ed i frutti presentano elevata resistenza al distacco.

ALBERO
VIGORIA: elevata
PORTAMENTO: pendulo
CHIOMA: raccolta e molto folta
NOTE: chioma fogliosa e fitta con rami fruttiferi piuttosto esili con brevi internodi.

FOGLIA ADULTA
FORMA: lanceolata
CURVATURA: piana o leggermente iponastica
SUPERFICIE: piatta o talvolta tegente
DIMENSIONE: piccola o molto piccola
ANGOLO APICALE: acuto
ANGOLO BASALE: acuto
POSIZIONE LARGHEZZA MAX: centrale
COLORE PAGINA SUPERIORE: verde opaco
COLORE PAGINA INFERIORE: grigio-verde

DATI BIOMETRICI MEDI:
LUNGHEZZA mm: 46 (*)
LARGHEZZA mm: 7.5 (*)
RAPPORTO LUNGH./LARGH.: 6.13 (*)
NOTE: foglie ricoperte di cere. La nervatura centrale divide la lamina in parti non uguali.

INFIORESCENZA
STRUTTURA: media e compatta
FORMA: paniculata espiciforme o paniculata
LUNGHEZZA MEDIA mm: 32 (*)
NUMERO MEDIO FIORI: 16-20 (*)

FRUTTO
COLORE ALLA RACCOLTA: rosso vinoso scuro o nero
INVAIATURA: media e uniforme
FORMA: ellissoidale piuttosto allungata
SIMMETRIA: asimmetrico
POSIZIONE DIAMETRO MAX: centrale o centro-basale
DIMENSIONE: media
APICE: arrotondato o subconico
BASE: appiattita
CAVITA' PEDUNCOLARE: circolare, larga e profonda
EPICARPO: provvisto di sottile strato pruinoso e piccole lenticelle

DATI BIOMETRICI MEDI:
PESO 100 DRUPE (g): 287 (*)
DIAMETRO POLARE mm: 19.2 (*)
DIAMETRO TRASVERSALE mm: 15.1 (*)
RAPPORTO DIAMETRICO: 1.27 (*)
NOTE: fruttificazione localizzata in grappoli di 2-4 frutti frequenti nella zona basale dei rami.

ENDOCARPO
FORMA: ellissoidale
SIMMETRIA: asimmetrico
DIMENSIONE: piccola
POSIZIONE DIAMETRO MAX: centrale
SUPERFICIE: rugosa o corrugata
SOLCHI FIBROVASCOLARI: numerosi
ANDAMENTO SOLCHI FIBROVASCOLARI: longitudinale ed irregolare all'apice
PROFONDITA' SOLCHI FIBROVASCOLARI: media
FORMA DELLA BASE: arrotondata
FORMA DELL' APICE: conica
TERMINAZIONE DELL' APICE: breve rostro

DATI BIOMETRICI MEDI:
PESO 100 NOCCIOLI (g): 25 (*)
DIAMETRO POLARE mm: 12.6 (*)
DIAMETRO TRASVERSALE mm: 6 (*)
RAPPORTO DIAMETRICO: 2.1 (*)
NOTE: noccioli con variabili caratteristiche di rugosita'.

BIBLIOGRAFIA

1. Baldini E. (1953). - Contributo allo studio delle razze di olivo coltivate in Toscana.
I. Indagini condotte in provincia di Firenze. Ann. Sper. Agr., 7, 1675-1700.

2. Morettini A. (1950). - Ulteriore contributo allo studio dell'aborto dell'ovario nel fiore di olivo. 13th Congr. Int. Oleic., Madrid.

3. Morettini A. (1972). Olivicoltura. Ed. R.E.D.A., Roma.

4. Morettini I. (1954). - Ricerche sull'anatomia delle foglie delle piu' note varieta' di olivo toscane in relazione alla loro resistenza al Cicloconium. Notiziario malattie piante, 28, 3-11.


*) Rilievi condotti a Cerreto Guidi (FI)