Condividi - Share

Ricostruire con il legno nell'emergenza post-sisma: dalla scuola all'impresa

29.05.2017

Un buon esempio di esperienza di alternanza scuola-lavoro arriva dalla Provincia autonoma di Trento, dove  quattro istituti tecnici sono stati coinvolti in progetto di ricostruzione nelle zone colpite dal sisma del 24 agosto 2016 con lo scopo di trasferire in un caso pratico le conoscenze maturate in classe e porre così in relazione il mondo del lavoro e delle professioni con quello della scuola.
Conclusa la prima fase “formativa”, dove sono stati definiti gli aspetti teorici del problema grazie agli interventi dei tecnici della Protezione Civile della Provincia di Trento, del CNR IVALSA, di Habitech/Arca, e dell’ Ufficio Arte Sacra e Tutela dei Beni Culturali Ecclesiastici dell’Arcidiocesi di Trento, e la fase di sopralluogo svolta dal 18 al 21 aprile u.s. nelle aree del terremoto (visita ai siti di Norcia, Castelluccio), gli studenti delle classi quinte ad indirizzo “Tecnologie del Legno nelle Costruzioni” si dedicheranno ora alla fase progettuale ed entro la fine del mese di maggio, singolarmente o a gruppi, dovranno consegnare progetti e plastici.
Agli studenti sono stati assegnati due ambiti di indagine e di progettazione:
1. Il M.A.P.  destinato alle aziende agricole
2. La chiesa per l’emergenza.
 
Lunedì 5 giugno 2017 alle ore 11.30 avrà luogo a Trento, presso la sala Depero della Provincia Autonoma di Trento, la premiazione degli elaborati realizzati dagli studenti (primi 3 classificati) degli istituti coinvolti nell’iniziativa alla presenza del Presidente/Assessore all’Istruzione, Ugo Rossi, dell’Assessore alla Protezione Civile, Tiziano Mellarini e alle altre autorità partner del progetto, tra cui Ivalsa.

 
Navigando il sito ivalsa.cnr.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.