Progetto Sofie - test al fuoco marzo 2007

Building Research Institute, Tsukuba (Tokyo)
La questione della resistenza al fuoco è uno degli aspetti più delicati legati agli edifici di legno e costituisce uno dei problemi principali che ne limitano l’apertura al mercato edilizio. Uno dei primi motivi di perplessità da parte del pubblico verso l’acquisto di una casa di legno è rappresentata proprio dalla convinzione che il legno bruci con facilità e sia quindi meno sicuro di altri materiali. La simulazione d’incendio su una casa Sofie di tre piani effettuata nel marzo 2007 presso il Building Research Institute di Tsukuba ha dimostrato che questo tipo di edifici può resistere a un incendio della durata di un’ora conservando le sue proprietà meccaniche e lasciando inalterata la propria struttura portante, senza causare serio pericolo per gli occupanti, con prestazioni del tutto paragonabili a quelle di edifici in muratura o cemento armato.

[Last updated on: 02-11-2015]
Navigando il sito ivalsa.cnr.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.