Metodologie innovative per il controllo della qualità, tracciabilità e sicurezza alimentare dell’olio vergine di oliva

Nel settore agro-alimentare sono richiesti sistemi diagnostici poco costosi per distinguere prodotti di alto valore salutistico/commerciale, per proteggere i marchi (DOP, IGP, ecc) e certificare i requisiti di sicurezza alimentare.
Ricercatori dell’IFAC e dell’Ivalsa del CNR di Sesto Fiorentino, in collaborazione con il Photonics Team dell'Università fiamminga Vrije (Unibersiteit di Brussel), hanno sviluppato tecniche analitiche con micro-sensori ottici che sono in grado di predire le caratteristiche merceologiche e gli indicatori di qualità dell’olio vergine di oliva appena estratto, di convalidare la provenienza geografica e di rivelare, nei prodotti commerciali, la contraffazione di oli vergini ed extra vergini di oliva quando miscelati con oli di oliva raffinati, deodorati oppure oli di sansa.
L’aspetto innovativo consiste nella utilizzazione di una sorgente laser capace di generare una luce di estesa ampiezza spettrale. Un fascio impulsato ad alta velocità (femtosecondi) e con alta intensità, propagandosi in una fibra ottica con opportune caratteristiche non-lineari, genera la cosiddetta sorgente laser ‘supercontinuum', che può coprire l'intera regione spettrale 400-2500 nanometri, abbracciando quindi le bande del visibile e del vicino-infrarosso".
La metodologia è integrata da misure di spettroscopia di assorbimento effettuate con luce diffusa tramite una sfera integratrice che contiene il campione di olio esaminato. Da ogni campione lo spettro di assorbimento caratterizza la peculiare composizione analitica che rappresenta il suo “fingerprint”. Le successive elaborazioni dei valori spettroscopici e dei risultati convenzionali di riferimento, tramite tecniche di analisi multivariata (Principal Component Analysis, Linear Discriminat Analysis, Partial Least Square Regression, etc.), permettono di realizzare un modello software per la predizione degli analiti selezionati, degli indicatori di qualità commerciale e i requisiti di sicurezza alimentare.

Pubblicazioni più recenti
A.G. Mignani, L. Ciaccheri, H. Ottevaere, H. Thienpont, L. Conte, M. Marega, A. Cichelli, C. Attilio, A. Cimato. (2011) - Visible and near-infrared absorption spectroscopy by an integrating sphere and optical fibers for quantifying and discriminating the adulteration of extra virgin olive oil from Tuscany. Analytical and Bioanalytical Chemistry (2011) 399:1315–1324.

A.G.Mignani, L. Ciaccheri, A.A. Mencaglia, N. Diaz-Herrera, P.B. Garcìa-Allende, H. Ottevaere, H. Thientpont, C. Attilio, A. Cimato, S. Francalanci, A. Paccagnini, F.S. Pavone. (2009) – Optical spectral signatures of liquids by means of fiber optic technology for product and quality parameter identification”. Journal of the European Optical Society, vol.4, 2009, doi: 10.2971/jeos.

Contatto

Antonio Cimato

[Last updated on: 02-11-2015]
Navigando il sito ivalsa.cnr.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.