Progetto Infres - New innovative solutions to forest biomass supply in the EU

L’Istituto Finlandese di Ricerca Forestale (Metla) sta coordinando un progetto di ricerca e sviluppo sulle “tecnologie e gli schemi logistici innovativi per
l’approvvigionamento di residui forestali nell’Unione Europea”. L’acronimo del progetto è INFRES. Il progetto è stato finanziato dal 7° Programma Quadro
dell’Unione Europea, e mira ad aumentare l’efficienza nella produzione e consegna di biomassa legnosa per la produzione di calore, elettricità e materie prime rinnovabili.

Il principale ostacolo al conseguimento dei nuovi obiettivi energetici della UE consiste nella difficoltà di mobilizzare le abbondanti risorse di biomassa in modo
sostenibile sotto il profilo economico ed ambientale. INFRES mira ad accelerare lo sviluppo tecnologico nel settore e ad aprire nuove strade verso i traguardi energetici della UE, attraverso la produzione di nuove conoscenze, soluzioni tecnologiche e meccanismi imprenditoriali derivati da una rigorosa ricerca scientifica. La sola ricerca non basta per sviluppare gli strumenti necessari al conseguimento degli obiettivi Europei per il 2020. Per questo, i finanziamenti
Europei recentemente hanno privilegiato progetti che contenessero un mix equilibrato di ricerca, sviluppo e dimostrazione.

INFRES sarà concentrato sullo sviluppo fisico di nuove macchine per la raccolta e la trasformazione della biomassa energetica, su nuove soluzioni logistiche e
su nuovi sistemi informatici per ottimizzare la gestione dell’intera filiera di approvvigionamento. Lo scopo è quello di aumentare la competitività della biomassa forestale attraverso la riduzione dei consumi di combustibile e delle perdite di prodotto durante la movimentazione dal bosco all’utenza finale. Nel corso del progetto sarà sviluppata e dimostrata una nuova cippatrice con motore ibrido, e nuovi camion per il trasporto di cippato con volumetria maggiorata. Sanno sviluppati anche nuovi sistemi informatici per la gestione ottimizzata delle flotte veicolari di trasporto, capaci di aumentare la quota di lavoro utile e minimizzare i viaggi a vuoto. Inoltre, si valuterà in modo specifico la sostenibilità economica, ambientale e sociale delle diverse filiere di approvvigionamento della biomassa forestale.

Al progetto partecipano 23 partner, tra cui 9 tra i maggiori istituti di ricerca forestale Europei e 14 piccole-medie imprese, capaci di rappresentare tutti I
diversi passaggi che avvengono lungo la filiera di approvvigionamento. Tra le imprese sono inclusi costruttori di macchine forestali, imprese produttrici
di biomassa, trasportatori, contoterzisti e progettisti di software dedicato per la gestione del parco macchine e degli stoccaggi. La durata del progetto è
pari a 3 anni (da Settembre 2012 ad Agosto 2015) e il budget totale raggiunge i 4.2 milioni di Euro.

Contatti

Raffaele Spinelli

[Last updated on: 08-01-2018]
Navigando il sito ivalsa.cnr.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.