Valorizzazione del potenziale produttivo e organolettico della olivastra seggianese

La misura 124 del Piano di Sviluppo Rurale PSR  2007-2013 della Regione Toscana prevede la “Cooperazione tra soggetti pubblici e privati per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale”. Il Frantoio La Poderina Toscana ha partecipato in qualità di capofila alla misura 124 del bando sui Piani Integrati di Filiera fase 2 – 2012 PUBBLICATO DAL gal Fabbrica Ambiente Rurale Maremma con il progetto denominato “VALORIZZAZIONE DEL POTENZIALE PRODUTTIVO ED ORGANOLETTICO DELLA OLIVASTRA SEGGIANESE” nel quale IVALSA riveste il ruolo di partner scientifico, oltre ad essere coordinatore dei lavori degli altri partners. Il gruppo di lavoro comprende vari produttori agricoli della DOP Seggiano, la Fondazione Radici di Seggiano, il Frantoio de La Poderina Toscana e Metropoli Az. Spec. Camera Commercio Firenze. Il progetto appena iniziato e da terminare durante la stagione 2014 prevede un investimento complessivo di oltre 80.000 Euro a fronte di un contributo pubblico di 75.670 Euro.

Obiettivi generali del progetto sono:
- Studiare la maturazione dei frutti seguendo i contenuti di zuccheri, polifenoli e olio
- Caratterizzare con precisione le qualità organolettiche ottenute in relazione alla maturazione dei frutti con particolare attenzione alla frazione aromatica
- Verificare l’impatto ossidativo sulle paste mediante l’applicazione di un innovativo sistema di determinazione del livello di ossigeno

I lavori sono orientati a incrementare il valore organolettico degli oli extravergini prodotti nella zona della DOP Seggiano nella provincia di Grosseto. Questa DOP, tra le più recenti in Italia, ha un interesse particolare perché copre una piccola aerea tipica dal punto di vista sia climatico sia genetico. Gli oliveti della DOP, infatti, sono situati nel cono dell’antico vulcano rappresentato dal Monte Amiata nel Grossetano. Il patrimonio olivicolo della zona è costituito quasi interamente dalla varietà Olivastra Seggianese, cultivar con piante molto vigorose resistenti al freddo che producono un frutto piccolo ma capace di dare all’olio sentori di frutti bianchi maturi. Queste caratteristiche possono essere ben apprezzate e valorizzate sul mercato ma sono soggette a forte variazione in relazione alla maturazione e alle tecnologie di estrazione. IVALSA utilizzerà il progetto per mettere in grado gli imprenditori di utilizzare le tecniche più aggiornate per l’espressione organolettica varietale.

CONTATTO

Claudio Cantini

[Last updated on: 02-11-2015]
Navigando il sito ivalsa.cnr.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.