Servizi

Prove e certificazioni

I laboratori serramenti, prove meccaniche e di comportamento al fuoco del Cnr-Ivalsa di San Michele all’Adige eseguono diversi tipi di prove su materiali ed elementi costruttivi sia ai fini della certificazione sia nell’ambito di progetti di ricerca di interesse nazionale e internazionale

Il laboratorio serramenti e facciate continue e il laboratorio prove meccaniche possiedono la notifica NB2127 rilasciata dalla Commisione europea.


LABORATORIO SERRAMENTI E FACCIATE CONTINUE

Abilitato ai sensi del Regolamento (EE) n.305/2011 come organismo di certificazione delle prove di tipo iniziale per le seguenti famiglie di prodotto:
Finestre e porte esterne (UNI EN 14351-1:2006)
Facciate continue (UNI EN 13830:2003).

LABORATORIO PROVE MECCANICHE
Abilitato ai sensi del Regolamento (EE) n.305/2011 come organismo di certificazione delle prove del tipo iniziale per la famiglia di prodotto Strutture di legno-Legno lamellare incollato-Requisiti (UNI EN 14080:2005).

LABORATORI COMPORTAMENTO AL FUOCO

Dotati del Sistema Gestione Qualità secondo la UNI CEI EN ISO/IEC 17025.
I laboratori sono stati completamente rinnovati e offrono il proprio supporto alle aziende per lo  sviluppo tecnologico di prodotti innovativi destinati alla protezione passiva nel settore antincendi.

RICONOSCIMENTO ANATOMICO DEL LEGNO

Servizio di riconoscimento anatomico del legno tramite Microscopio Ottico o Microscopio Elettronico a Scansione  >>

DIAGNOSTICA IN SITU SU STRUTTURE DI LEGNO

Servizio di diagnostica in situ su elementi lignei strutturali e non, avvalendosi di tecniche diagnostiche non distruttive, o poco distruttive, ai fini di valutare la natura e l’estensione del degrado biologico eventualmente presente.  >>

CARATTERIZZAZIONE DEL DEGRADO DEL LEGNO ARCHEOLOGICO IMBIBITO

Servizio di caratterizzazione del degrado su manufatti lignei archeologici attraverso analisi anatomiche, fisiche (Massimo Contenuto d’Acqua, Densità Basale, Ritiri) e chimiche (contenuto in olocellulose, lignina, estrattivi e ceneri).  >>

DIAGNOSTICA E CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE LIGNEO

L’attività svolta nell’ambito dei Beni Culturali dall’IVALSA è finalizzata principalmente allo studio dello stato di conservazione del materiale costituente i manufatti - siano essi un dipinto su tavola, il soffitto di una chiesa o una nave romana - attraverso la caratterizzazione della materia prima, il legno. Tutte le attività svolte seguono quanto previsto dalla norma quadro sull’analisi dei manufatti lignei, la UNI 11161:05.  >>

VALUTAZIONE DEL DEGRADO BIOTICO E VALUTAZIONE DELL’EFFICACIA DEI TRATTAMENTI PRESERVANTI CONTRO ORGANISMI XILOFAGI

Valutazione dell’efficacia dei trattamenti preservanti contro gli organismi xilofagi e della durabilità naturale del legno in accordo alle normative europee:
Efficacia contro i funghi basidiomiceti con metodo di laboratorio in accordo alla UNI EN 113 e UNI CEN TS 839.
Efficacia contro i funghi basidiomiceti mediante prove in campo in accordo alla UNI EN 252 e UNI CEN TS 12037
Efficacia contro i funghi dell’azzurramento in accordo alla UNI EN 152-1 e UNI EN 152-2.
Efficacia contro Hylotrupes bajulus (efficacia preventiva: UNI EN 46-1 e UNI EN 46-2; efficacia curativa: UNI EN 1390).
Efficacia contro Lyctus brunneus (UNI EN 20-1 e 20-2)
Determinazione della durabilità naturale di specie legnose in accordo UNI CEN TS 15083.
Consulenza tecnica in situ per la valutazione del degrado biotico.   >>

uso sostenibile del legno in architettura

Ivalsa è referente scientifico e tecnico nel campo della progettazione di edifici a struttura portante di legno, in particolare per gli aspetti della sicurezza antisismica, del comportamento al fuoco e dell’efficienza energetica.
Recentemente l’Istituto ha seguito alcuni importanti progetti italiani e internazionali, sia come consulente sia come partner nella progettazione.
Scarica la scheda "Uso sostenibile del legno in architettura" (pdf)

Valutazione della qualità di giunzioni incollate

- Misura della resistenza a taglio di giunti incollati
Sono effettuate prove di resistenza a taglio secondo le principali normative europee ed internazionali per la determinazione della qualità degli incollaggi su compensati e pannelli multistrato, legno lamellare, pannelli di legno massiccio (es. EN 314/315, EN 392, EN 13354, EN 301/302, EN 204/205 ecc.)
- Prove di delaminazione e di invecchiamento accelerato
Sono effettuate prove di delaminazione su adesivi strutturali e non secondo metodologie standard (EN 391, EN 302, ASTM D2559 ecc.) e secondo procedure non standard messe a punto presso i laboratori IVALSA.
Sono eseguiti anche test di esposizione ripetuta a cicli igrotermici ambientali (invecchiamento accelerato) su pannelli di vario genere (compensati e multistrato, pannelli di legno massiccio ecc., su materiale verniciato e non) per applicazioni che vanno dall’uso in ambienti interni (es. pavimenti, mobili, infissi ecc.) all’uso in esterni, compresi gli ambienti marini. I test vengono eseguiti mediante procedure interne IVALSA.  >>

Prove di determinazione delle proprietà di trasmissione del vapore acqueo (permeabilità al vapore)

Si effettuano prove per la determinazione delle proprietà di trasmissione del vapore acqueo (permeabilità al vapore) su prodotti legnosi e materiali per edilizia a base di legno secondo la norma EN 12086. Vengono utilizzati anche il metodo della tazza secondo le norme ISO 1663 e ASTM E 96  >>

Potere calorifico

Viene determinato il potere calorifico del legno attraverso il metodo della bomba calorimetrica (UNI 9017, UNI CEN/TS 14918). Le analisi vengono eseguite su materiale di diversa origine (pellet, chippatura, bricchetti ecc.)  >>

[Last updated on: 02-11-2015]
Navigando il sito ivalsa.cnr.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.